Giacomo Leopardi: Puerili

Tra le poesie scritte nell’infanzia, spicca questo componimentino del buon Giacomo su un uccellino scappato dalla gabbia, un inno alla libertà contro l’accettazione delle facili comodità che ci impigriscono e che ci rendono meno liberi.

 

Entro dipinta gabbia

Fra l’ozio ed il diletto,

Educavasi un tenero,

Amabile augelletto.

A lui dentro i tersissimi

Bicchieri s’infondea,

Fresc’acqua, e il biondo miglio

Pronto a sue voglie avea.

Pur de la gabbia l’uscio

Avendo un giorno aperto,

Spiegò fuor d’essa un languido

Volo non bene esperto.

Ma quando a lui s’offersero

Gli arbori verdeggianti,

E i prati erbosi, e i limpidi

Ruscelli, tremolanti;

De l’abbondanza immemore,

E de l’usato albergo,

L’ali scuotendo volsegli

Lieto, e giocondo il tergo. =

Di libertà l’amore

Regna in un giovin cuore.

Qui sotto le foto sul tema del breve Laboratorio di Animazione.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

volare

Testi utili in classe: Il sabato del villaggio:

http://www.parafrasando.it/POESIE/LEOPARDI_GIACOMO/Il-sabato-del-villaggio.html

Pensieri sulla giovinezza di Leopardi:

http://www.classicitaliani.it/leopardi/prosa/Leopardi_Pensieri_06.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...