8 settembre 1943

Annuncio dell’armistizio letto da Badoglio alla radio:

“Il governo italiano, riconosciuta la impossibilità di continuare la impari lotta contro la soverchiante potenza avversaria, nell’intento di risparmiare ulteriori e più gravi sciagure alla Nazione, ha chiesto un armistizio al generale Eisenhower, comandante in capo delle forze alleate anglo-americane.

La richiesta è stata accolta.

Conseguentemente, ogni atto di ostilità contro le forze anglo-americane deve cessare da parte delle forze italiane in ogni luogo.

Esse però reagiranno ad eventuali attacchi da qualsiasi altra provenienza”.

 

Badoglio

Nel film di Comencini “Tutti a casa” , girato nel 1960, che si può permettere di leggere, a diciassette anni di distanza in chiave di commedia quella che, in realtà,  è stata una tragedia a tutti gli effetti , Alberto Sordi, che interpreta il ruolo di un ufficiale fascista, non capisce che cosa stia succedendo dopo il proclama dell’8 settembre: i tedeschi hanno incominciato a sparare sull’esercito italiano e , ingenuamente, l’ufficiale prende fischi per fiaschi, pensando ad una nuova alleanza tra Tedeschi e Americani.

In questa scena i soldati sottoposti agli ancora fascistissimi comandi dell’ufficiale scappano non prima di averlo spernacchiato per bene 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...